17 Gennaio 2014

Series 33: le nuove frese High performance a tre tagli di SGS

Ideali per la lavorazione acciaio inossidabile, titanio e Inconel, garantiscono una consistente riduzione delle vibrazioni grazie alla geometria variabile.

Una nuova serie di frese a tre tagli arricchisce la gamma, già ampia, di utensili SGS High Performance. È la Serie 33, composta da frese a 3 tagli ideali per applicazioni che richiedono la rimozione di importanti volumi di materiale e per lavorazioni che presentano criticità nella durata del ciclo. Disponibili con il raggio sullo spigolo tagliente, queste frese sono state progettate per ingressi in rampa aggressivi, svuotamento tasche e lavorazioni dal pieno di materiali quali acciaio inossidabile, titanio e Inconel. Si tratta di processi di foratura adatti alle lavorazioni dell’industria aerospaziale, del settore biomedicale e della componentistica dell’automotive.

 Le caratteristiche tecniche più rilevanti di questi articoli sono:

-          La geometria del nocciolo maggiorata, che permette il controllo del truciolo quando il tagliente è completamente impegnato.

-          La geometria variabile: la configurazione variabile del passo e dell’elica consentono di ridurre le vibrazioni in modo significativo.

-          Lo scarico frontale simmetrico: il bilanciamento superiore dell’utensile garantisce una maggiore capacità di ingresso in rampa.

Questa  nuova serie è stata sviluppata grazie alle più recenti tecnologie di design e di affilatura ed è  disponibile  esclusivamente  nella  versione  con rivestimento Ti-NAMITE-A: particolarmente resistente all’usura e in grado di aumentare la vita dell’utensile.